Scopri la Bellezza dei Micromomenti

insta story viewer

Incertezza. I ragazzi torneranno davvero a scuola? Una volta tornati, potranno restare a scuola? Come sarà la stagione influenzale? Lavorare da casa diventerà la nostra nuova normalità?

Queste domande e molte altre sono diventate un tamburo nelle nostre vite, un tonfo costante che non ci lascia mai veramente. Noi adulti abbiamo tutti imparato a conviverci, magari normalizzandolo o placandolo con il frenetico equilibrio tra casa-scuola, lavoro, casa e obblighi comunitari. Ma, per la nostra piccola gente, le cui orecchie sono più sensibili delle nostre, questo tamburo di incertezza può sembrare l'intera sezione delle percussioni.

Allora, cosa deve fare un genitore? Non c'è davvero una fine in vista in questo momento e i nostri bambini hanno bisogno di mettere a tacere quei piatti in modo che possano imparare, crescere e prosperare. So per la mia famiglia, quando la pandemia ha colpito, improvvisamente abbiamo avuto più tempo sullo schermo nelle nostre vite che mai. Sono abbastanza sicuro che non siamo soli in questo. E ora, a otto mesi dall'inizio di questa crisi, mi piacerebbe davvero tornare a un equilibrio più normale, ma la mia energia si sta rapidamente esaurendo.

Non conosco nessun genitore in questo momento che abbia la larghezza di banda per un progetto di più giorni che ricrea il Giurassico periodo trasformando la nostra camera da letto in un paesaggio giungla preistorico utilizzando tutto riciclato ed eco-friendly materiali. Ma possiamo concentrarci su quelli che mi piace pensare come micro-momenti di creatività: piccoli impegni, magari solo una volta al giorno, che danno a tutti noi un momento di connessione e gioia. Forse possiamo sederci con i nostri bambini per cinque minuti per incollare della carta velina colorata in un vivace collage. Forse possiamo usare l'ora della colazione per inventare insieme una storia basata su uno dei nostri animali preferiti. Forse possiamo prendere le torce e fare una festa da ballo in mini soggiorno per una sola canzone a sera?

Se spostiamo la nostra attenzione da sopraffatti a un solo micro-momento al giorno, come cambierà la nostra prospettiva? I nostri figli avranno quel momento di connessione che li radica. Fuggiremo dal ronzio ansioso nel nostro cervello concentrandoci interamente su qualcosa di diverso. E, si spera, combatteremo tutti l'incertezza portando un po' più di risate e immaginazione nella nostra vita quotidiana.

Questo post è apparso originariamente su Poste Piemontesi.

Teachs.ru
insta stories